Consulenza gestione aziendale per imprese: a cosa serve e costi

Consulenza gestione aziendale per impreseIl management è un aspetto che, per molti, è molto difficile da essere analizzato o comunque portato avanti. Eppure, la buona struttura di un’azienda è fondamentale affinché il suo successo avvenga e possa essere anche mantenuto nel tempo: per questo motivo, saper distribuire bene l’assetto e la struttura aziendale attraverso la gestione dei problemi ma anche attraverso la prevenzione è veramente utile per far sì che un’impresa divenga solida nel tempo e possa anche mantenere queste prospettive.

Vediamo, quindi, a cosa serve il supporto per le imprese ed in che modo possono essere erogati i servizi di aiuto e sostegno nel settore.

Consulenza gestione aziendale: perché farlo e come progettarlo

consulenza gestione aziendale perché farlo e come progettarlo per le impreseSi può fare riferimento ad un aiuto specifico nel settore, sia se si ha appena costituito un’impresa (o si è in procinto di realizzare il proprio progetto imprenditoriale) sia se essa è già in funzione da tempo e si trova in una fase di stallo, oppure deve essere rinnovata attraverso delle specifiche azioni di rimodernamento.

È molto utile fare affidamento a questi servizi, perché comporta sostanzialmente la possibilità di partire con il piede giusto, nel caso in cui l’attività sia nata da poco o debba essere ancora costituita, ma anche l’opportunità di dare nuova vita e nuovo respiro a quelle attività che, magari, rischiano il fallimento o il decadimento a causa di procedure e servizi obsoleti.

Il management può essere supportato sotto diversi punti di vista: per esempio, nella definizione delle strategie di sviluppo del progetto, ma anche per quel che concerne l’implementazione e l’uso di nuovi sistemi gestionali, il cui obiettivo è quello di fornire una velocizzazione dei processi, e quindi un’ottimizzazione di tempo e risorse. Pertanto, attraverso il giusto controllo, si possono ottenere degli obiettivi interessanti anche a scopo di velocizzazione produttiva.

Affidarsi ad un esperto del settore significa compiere una decisione veramente importante. Ed è proprio per questo motivo che la scelta del tipo di consulente deve essere fatta sempre tenendo in considerazione alcuni aspetti fondamentali, come ad esempio le competenze, la professionalità e le esperienze, la qualifica, e la capacità di spiegare in modo dettagliato i processi e i metodi utilizzati per lanciare il progetto imprenditoriale.

Servizi offerti e costi

Servizi offerti e costiCome detto, quindi, i servizi possono variare a seconda di una serie di fattori determinanti in tal senso, e questo significa anche un cambiamento relativo alle spese richieste. Una cosa è ottenere un servizio di aiuto una tantum, un’altra è essere supportati continuamente anche attraverso un servizio di coaching nel tempo e quindi per mezzo di una gestione più continuativa.

Inoltre, molto cambia anche a seconda di come l’azienda si presenta nella fase di studio, valutazione e controllo da parte del professionista qualificato. Si fa infatti riferimento a:

·         Imprese giovani o comunque in fase di costituzione

Queste attività richiedono un’attenzione sicuramente qualificata, perché le necessità riguardano i più svariati settori, da quello legale a quello fiscale, con un supporto continuativo che riguarda tutte le leggi da rispettare, i requisiti richiesti per ottenere le agevolazioni (per esempio, gli incentivi per startup) e tutto ciò che riguarda l’aspetto formativo ed organizzativo.

·         Società vecchie (consolidate o meno)

Nel primo caso, l’operazione di implementazione di nuove risorse e di nuovi progetti può servire per scongiurare l’arrivo di situazioni che potrebbero essere rischiose per il futuro; nel secondo caso, si può agire per capire dove sia il problema e quindi, attraverso un’attenta valutazione, si procede all’uso di nuove risorse o all’implementazione di nuovi strumenti, anche ad elevato contenuto tecnologico, allo scopo di svecchiare l’azienda.

Analisi consulenza e gestione finanziaria

analisi consulenza e gestione finanziariaOvviamente, quando si tratta di ottenere supporto per una società, esso può riguardare i più svariati aspetti, partendo da quello che riguarda il management e la gestione dell’impresa (anche dal punto di vista della risoluzione dei problemi) finendo con l’aiuto nel campo fiscale e finanziario, aspetto, questo, che non va assolutamente sottovalutato.

È importante che un’azienda sia solida anche dal punto di vista economico, che sappia come gestire i suoi profitti, che sappia come agire per la risoluzione di un problema o per evitare un rischio, ma anche per far sì che vengano rispettate le scadenze nei pagamenti di tasse e imposte, onde evitare multe e sanzioni che possono essere anche piuttosto salate. Quindi, è fondamentale che il supporto erogato sia anche relativo all’aspetto tributario e fiscale: nel primo caso, per conoscere tutte le scadenze e le incombenze (al fine di rispettarle), e nel secondo caso per capire come muoversi, per esempio, in caso di investimenti.

Consulenza controllo di gestione per privati e piccole, medie e grandi imprese

consulenza controllo di gestione per privati e piccole, medie e grandi impreseL’implementazione di nuovi sistemi ad elevato contenuto tecnologico consente l’ottimizzazione dei tempi e delle risorse, sia a individui che necessitano di un supporto nella gestione delle proprie risorse, sia alle piccole, medie e grandi imprese. Pertanto, è utile rivolgersi a professionisti qualificati, che sappiano guidare l’imprenditore nella scelta del miglior prodotto adibito a questo scopo, ed anche nell’uso sapiente e consapevole del software.

Si tratta di metodi innovativi e funzionali, che permettono all’imprenditore di gestire al meglio problemi e risorse, e di offrire al cliente un insieme di servizi che funzionano alla perfezione perché tutti i ruoli sono gestiti e controllati al meglio.

Business plan: fasi

Fasi del business planÈ importante, a questo scopo, creare un piano dell’idea imprenditoriale, allo scopo di studiare il miglior progetto possibile anche attraverso alla pianificazione delle varie fasi di costituzione, e quindi anche della valutazione finanziaria ed economica, ma anche oggettiva, del progetto definito.

Solo attraverso l’analisi, lo studio del mercato e la rispondenza del progetto alle varie richieste del pubblico, e per mezzo di un’attenta valutazione della fattibilità anche dal punto di vista economico è possibile partire con il piede giusto ed avere maggiori speranze per il successo.

Le fasi per la stesura del piano imprenditoriale sono:

1.      La descrizione dell’idea di business

Vengono presentate le idee progettuali, com’è nata l’idea, quali sono gli obiettivi che si intende raggiungere ed in che modo (con quali strumenti e prodotti) si intende arrivare allo scopo prefissato.

2.      La presentazione generale dell’impresa

Ossia, fornire un’idea generale di come essa intende operare, attraverso l’immagine specifica del progetto. In questo modello vengono inseriti, ad esempio, dettagli informativi che riguardano il nome della società ed il tipo di persona giuridica, le competenze, le proprietà e le attività significative, ma anche lo scopo e gli obiettivi aziendali e le caratteristiche principali del settore. Inoltre, vengono definiti i punti di forza dell’impresa.

3.      Lo studio del mercato

Viene quindi effettuata un’analisi della situazione, attraverso uno specifico studio che valuta le possibili debolezze dell’azienda, le minacce e gli ostacoli che potrebbe incontrare, ma anche le eventuali opportunità a cui si potrebbe fare riferimento.

4.      La strategia di marketing

Comprende anche la spiegazione delle tecniche che verranno messe in funzione per affrontare o risolvere eventuali debolezze, e per valorizzare i propri punti di forza.

5.      La struttura organizzativa ed il piano operativo e finanziario

Si definiscono sia le componenti (in termini di persone) e le risorse che verranno impiegate per il raggiungimento degli obiettivi, sia i requisiti di capitale e di spesa relativi alle operazioni del business.

condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin