Expo Dubai: Gold Trust, nuove opportunità per le imprese italiane nell’immobiliare, nei trasporti e nel turismo.

Expo Dubai 2020

Secondo uno studio dell’azienda il Paese emiratino destinerà 43 miliardi di dollari per implementare le proprie infrastrutture.

Roma, Settembre 2021 – “Gli eventi connessi all’Esposizione Universale Expo Dubai, che si terrà dal 1° ottobre 2021 al 31 marzo 2022, saranno una importante occasione per l’internazionalizzazione delle imprese italiane. Non solo il Ministero degli Esteri ma anche le Camere di Commercio e le singole Regioni avvieranno iniziative per l’accompagnamento e servizi per la valorizzazione del Made in Italy facente capo alle nostre imprese nazionali”. Lo ha spiegato, in un webinar con alcune imprese italiane, Lorenzo Salvioni responsabile dei progetti speciali per il Turismo di Gold Trust.

Salvioni ha ricordato che “i settori nei quali dovranno essere investiti ingenti fondi da parte degli Emirati nei prossimi anni sono le infrastrutture, i trasporti, l’ospitalità turistica e il comparto immobiliare. Ambiti nei quali si apriranno grandi possibilità di business per le imprese italiane”. In particolare, ”il settore delle costruzioni, con uno specifico focus per le infrastrutture e i trasporti – ha spiegato Salvioni ai titolari di Pmi collegati in webinar –  è sicuramente fra quelli che più potrà beneficiare dell’EXPO”.         

Secondo uno studio di Gold Trust, azienda attiva nell’internazionalizzazione delle imprese, Dubai dovrà destinare circa 43 miliardi di dollari all’implementazione delle sue infrastrutture in vista dell’EXPO, di cui circa 10 miliardi dovranno essere spesi per migliorare e sviluppare i trasporti.  Per far fronte al previsto aumento della popolazione residente, sono anche in programma enormi investimenti privati per la realizzazione di abitazioni, uffici e edifici commerciali, con implicazioni positive per il settore immobiliare: circa 45 mila nuove unità abitative – spiega Gold Trust – dovrebbero essere immesse sul mercato entro fine anno e i prezzi dovrebbero essere sostenuti grazie alla domanda crescente, risultato dei nuovi posti di lavoro creati grazie all’EXPO.  Fra i tanti progetti edilizi già in via di realizzazione a Dubai va ricordato Sheikh Mohammed bin Rashid City, il nuovo insediamento urbano che includerà, fra l’altro, il più grande centro commerciale del mondo, un parco tematico ispirato agli Universal Studios e un parco più grande di Hyde Park a Londra. 

condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin