Finanziamento per startup: cos’è, agevolazioni e normativa

Finanziamento per startupOttenere un prestito per l’avvio di un’attività è molto importante al giorno d’oggi perché consente di avere un valido supporto economico e quindi un vero e proprio trampolino di lancio per il successo. È fondamentale ricordare che avere un aiuto può comportare la base del successo sicuro: pertanto, è bene essere pienamente informati su tutti i vantaggi, sulle prospettive, sulle opportunità ma anche sulle regole che riguardano questi strumenti.

Cos’è il finanziamento per startup

Cos'è il finanziamento per startupMa in cosa consiste essere supportati economicamente per l’avvio di un progetto imprenditoriale?  Tendenzialmente si pensa che al giorno d’oggi sia difficile fare impresa, ed effettivamente lo è se non si è aiutati sia dal punto di vista burocratico e legale, sia sotto il profilo economico.

Fortunatamente, al giorno d’oggi esistono svariate agevolazioni che aiutano e che supportano le persone che decidono di aprire un’attività, ma il loro peso economico è variabile a seconda di una serie di fattori. In linea di massima, possiamo dire che questo tipo di azienda di cui sempre più spesso al giorno d’oggi si parla è definita come un’attività di nuova costituzione basata su un business plan innovativo: questa azienda si pone l’obiettivo di partire “in piccolo”, per poi affermarsi su scala grazie ad un modello di business che dovrebbe non avere eguali.

Per ottenere questo tipo di prestito è quindi necessario:

1.      Partire da un’idea di impresa

È fondamentale avere un business plan realistico, e cioè che abbia preso in considerazione tutti gli aspetti e tutte le opportunità (e che, effettivamente, possa essere realizzato sul serio).

2.      Avere seguito l’iter di avvio dell’attività di impresa;

3.      Aver aperto Partita IVA ed essersi iscritti al cosiddetto Registro delle Imprese;

4.      Aver costituito una società.

A chi è rivolto e cosa viene finanziato

A chi è rivolto e cosa viene finanziatoOvviamente non tutti possono ottenere delle agevolazioni per avviare la propria attività di impresa, e quindi è sempre bene informarsi nel modo corretto onde evitare errori di sorta. Pertanto essere informati sui requisiti è il primo passo per ottenere il prestito, e sapere a chi esso può essere rivolto.

Nello specifico, coloro che possono ottenere il supporto devono rispettare requisiti di:

a.      Età

Devono essere persone di età compresa tra i 18 e i 70 anni. Su questo punto è però bene informarsi nello specifico presso i vari istituti di credito, in quanto vi sono delle differenze importanti che riguardano le varia banche (presso alcune, ad esempio, è possibile ottenerlo anche se si è di età superiore al limite di cui abbiamo parlato).

b.      Reddito

Deve essere dimostrabile, e questo significa che è necessario essere titolari di un guadagno percepito di cui si può fornire prova effettiva.

c.       Residenza italiana

d.      Possesso di conto corrente bancario di cui si è titolari

e.      Avere delle garanzie

La loro entità è variabile a seconda dell’importo richiesto.

La tipologia dei prestiti che è possibile ottenere è variabile. È quindi importante richiedere delle informazioni specifiche che variano caso per caso; in linea di massima, comunque, è possibile ottenere supporto economico per l’acquisto di macchinari, materie prime, mobili, ecc.

Agevolazioni per startup

Agevolazioni per startupSi tratta soprattutto di benefici fiscali, che però sono variabili anno dopo anno, motivo per cui conviene sempre informarsi in maniera ufficiale o comunque farsi supportare da consulenti specializzati. Nel 2020, ad esempio, tutti coloro che hanno effettuato un investimento di questo tipo hanno ottenuto il riconoscimento di detrazione IRPEF pari al 50% della somma investita per un valore massimo pari a 100.000 di euro. Oltre questa soglia di investimento è stata invece prevista una detrazione pari al 30% fino ad un importo massimo di 1.000.000 di euro.

Può essere comunque utile informarsi sui requisiti in merito, e sugli investimenti possibili.

Tutoraggio e normativa dei finanziamenti

Poiché, come abbiamo anticipato, le regole possono cambiare anno dopo anno, è bene non soffermarsi alle norme vecchie ma richiedere un’informazione precisa e dettagliata e soprattutto aggiornata. In questo caso, servizi di supporto come quelli offerti dalla nostra società di consulenza possono essere la strada giusta per evitare di incorrere in rischi importanti.

condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin